sicily beach

Un’isola dalla storia millenaria

Com’è noto, la Sicilia è una delle destinazioni più amate sia dai turisti italiani che da quelli stranieri. Grazie alle sue attrazioni storiche e paesaggistiche e alla sua cultura millenaria riesce ad attrarre un grandissimo numero di visitatori da ogni parte del mondo, che rimangono folgorati dalla bellezza dell’isola. Non solo mare cristallino: la Sicilia può vantare una straordinaria varietà di scenari e garantisce ai turisti la possibilità di vivere esperienze gastronomiche e culturali davvero uniche. Ma come pianificare un viaggio in Sicilia? Quali sono i luoghi imperdibili? Ecco qualche suggerimento utile sulle destinazioni che non possono assolutamente mancare.

Palermo: una città, tante culture

Come resistere al fascino di una metropoli mediterranea con una storia così ricca e affascinante? Palermo, capoluogo e città più popolosa dell’intera isola, è una destinazione che proprio non puà mancare durante una vacanza in Sicilia. Difficile dire quali siano le attrazioni principali della città: Palermo pullula di bellezze storiche ed architettoniche. Ma vediamo quali sono le mete preferite dai turisti:

  • Palazzo dei Normanni: indubbiamente uno dei monumenti più visitati, si tratta di uno degli esempi più tangibili dell’incontro tra culture che ha da sempre caratterizzato la città, dal momento che questo palazzo presenta uno stile davvero sui generis, frutto di una continua commistione tra cultura arab, bizantina, normanna, spagnola.
  • Cattedrale di Palermo: uno degli edifici più importanti della città. Parliamo di una cattedrale unica, anch’essa caratterizzata da quella sovrapposizione di stili propria dell’architettura palermitana. Qui è possibile visitare le cripte reali e ammirare il tesoro della cattedrale.
  • Mercato di Ballarò: Palermo non è sono monumenti e palazzi storici. Uno dei modi migliori di vivere la città è quello di immergersi in uno dei suoi mercati cittadini, dove poter assaporare i profumi e i sapori di una terra che ha moltissimo da offrire anche da un punto di vista gastronomico.

Agrigento e l’incredibile Valle dei Templi

Come abbiamo già detto, la Sicilia può vantare una storia davvero unica. Oggi possiamo ammirare le tracce di questo passato grazie ai numerosi siti archeologici antichi, vera punta di diamante dell’isola. Parliamo, per fare solo un esempio, della famosa Valle Dei Templi. Si tratta di un grandissimo sito ben conservato (1300 ettari) non distante da Agrigento. Qui è possibile ammirare 12 meravigliosi templi dorici, delle necropoli e dei resti della città magnogreca che sorgeva sul sito, come l’Agorà, l’Olympeion e il Bouleuterion. Tra i templi più celebri possiamo ricordare il tempio di Hera, quello della Concordia e quello di Zeus. Insomma, un luogo davvero imperdibile per gli appassionati di storia antica, ma non solo.

La montagna più alta dell’Italia del Sud: l’Etna

Parliamo di una meta turistica davvero imperdibile, una tappa obbligata durante un viaggio in Sicilia. L’Etna è un simbolo indiscusso dell’isola e dell’Italia in generale. Patrimonio dell’UNESCO, parliamo del vulcano attivo più alto dell’intera Europa (3.350 metri), in grado di regalare scenari davvero spettacolari in tutte le stagioni dell’anno. Non è eccessivamente lontano dalla città di Catania, per cui risulta essere abbastanza facile anche da raggiungere. L’Etna può essere vissuto in tantissimi modi diversi, a seconda della stagione e delle preferenze personali. È possibile fare dei trekking guidati fino alla cima del vulcano affidandosi alle guide oppure optare per un’eccitante escursione in fuoristrada per godersi al meglio gli affascinanti scenari “lunari” che il vulcano sa regalare. Per chi vuole godersi il panorama in tutta tranquillità, è possibile anche utilizzare la comoda funivia che permette di raggiungere comodamente la Torre del Filosofo, a 2900 metri di altezza.

Il Barocco in Sicilia: un paradiso per gli amati dell’arte

Tra le tante cose, la Sicilia è conosciuta in tutto il mondo per la bellezza e l’importante delle sue architetture risalenti all’epoca barocca, concentrate in particolare modo nell’area sud-orientale. La cittadina di Noto, in particolare, custodisce dei veri tesori del Barocco siciliano. Per fare alcuni esempi: la Chiesa di S. Francesco all’Immacolata, la Chiesa di Santa Chiara, il palazzo del municipio e la Cattedrale di San Nicolò. Il modo migliore per godersi la città è sicuramente quello di perdersi tra le vie e godersi un’atmosfera magica, persi nelle bellezze senza tempo.

Un’altra meta imperdibile per scoprire il barocco siciliano è sicuramente Modica, nota anche per la produzione di cioccolato di altissima qualità.

La perla di Sicilia: Taormina

Se viene chiamata “la perla di Sicilia” ci sarà un motivo. Taormina è indubbiamente una delle località più gettonate di tutta l’isola, scelta da tantissimi turisti per le vacanze o come punto d’appoggio per visitare l’area circostante. Una delle attrazioni che offre Taormina è sicuramente il panorama: dalla cittadina, infatti, si può godere di una vista magnifica dell’Etna (poco distante) della piana di Catania e delle scogliere a strapiombo sul mare. Una delle attrazioni più apprezzate è sicuramente l’Isola Bella, un isolotto facilmente raggiungibile dalla costa. Come nel caso di tante altre cittadine siciliane, Taormina vanta un patrimonio storico e architettonico davvero invidiabile: il Teatro Greco, la Chiesa della Madonna della Rocca, il Duomo, palazzi storici di diverse epoche.

In conclusione, la Sicilia è indubbiamente una delle regioni più belle e ricche di storia di tutta Italia. Grazie alla sua varietà delle sue attrazioni e dei suoi scenari saprà soddisfare a pieno le aspettative di ogni viaggiatore. È importante, però, pianificare con attenzione la propria vacanza in modo da non tralasciare le migliori mete.

Leave a Reply

Your email address will not be published.