monte carlo

Il gioco d’azzardo nei casinò rappresenta una vera e propria passione per moltissime persone sparse in ogni parte del mondo. Nonostante l’ampia diffusione del gambling online avvenuto negli ultimi anni, ci sono dei luoghi che costituiscono delle tappe davvero imperdibili per i veri appassionati del gioco, o semplicemente per i curiosi e per i turisti in cerca di divertimento. Città che conservano un fascino immutabile con il passare degli anni e che offrono svago e intrattenimenti di ogni genere.

Ma quali sono le mete più gettonate per giocare ai casinò con soldi veri? Dove andare in vacanze per garantirsi davvero il massimo del divertimento? Scopriamo insieme quali sono alcune delle mete preferite dai veri amanti del gioco d’azzardo.

La città simbolo del gioco d’azzardo: Las Vegas

Indubbiamente di tratta di una città che non ha bisogno di presentazioni. Las Vegas, nello stato americano del Nevada, è per antonomasia la capitale mondiale del gioco d’azzardo ed ogni anno attrae un’incredibile quantità di visitatori provenienti da tutto il mondo. Si recano a Las Vegas non solo i giocatori più incalliti, ma anche turisti curiosi di assaporare l’atmosfera magica della città dalle mille luci, ormai un simbolo internazionale grazie soprattutto ai film americani. Nonostante la diffusione sempre più ampia dei casino online con soldi veri, fare una vacanza Las Vegas rimane un sogno per tantissimi appassionati del gioco d’azzardo tradizionale.

In città è possibile trovare la bellezza di 72 casinò con soldi veri, la maggior parte dei quali è concentrata nella celeberrima Las Vegas Strip, certamente il viale più famoso e che offre la scelta più ampia in quanto a locali. Vogliamo fare qualche nome? Il Plaza, il Caesars Palace, il Bellagio, il Mirage. Nomi di casinò iconici che stuzzicano il nostro immaginario. Las Vegas è senza ombra di dubbio una meta immancabile durante un viaggio attraverso gli USA, che stuzzica la curiosità di chiunque.

L’eleganza dei casinò di Montecarlo

Un punto di riferimento indiscusso per gli amanti del gambling nel Vecchio Continente. Il principato di Montecarlo riesce a combinare gioco d’azzardo ed eleganza grazie al suo storico casinò lussuoso e senza tempo. Il famoso Casinò di Montecarlo, costruito nel lontano 1856 su progetto di Charles Garnier, ancora conserva gli arredi e l’atmosfera di un’epoca ormai lontana nel tempo. Moltissime persone da tutto il mondo si recano in questo luogo per regalarsi una vacanza all’insegna del divertimento e, con l’occasione, visitare il principato (uno degli stati più piccoli del mondo) e i suoi dintorni.

Qui è possibile trovare tutti i migliori giochi, come roulette, poker, Black Jack e tanto altro. Nonostante il territorio sia molto limitato in quanto ad estensione, nel principato di Montecarlo si trovano ben 3 casinò. Un consiglio? Scegliete con attenzione il vostro abbigliamento: potrebbero impedirvi di entrare se siete vestiti in maniera inopportuna. C’è un etichetta da rispettare: non è necessario indossare lo smoking, ma è richiesta una certa eleganza.

Il fascino dell’estremo oriente: giocare d’azzardo a Macao

Se stai programmando un viaggio in Cina non puoi certo perderti la maestosità delle strutture di Macao. La città, ex colonia portoghese, rappresenta una meta interessante ed imperdibile anche per chi non sia interessato al gioco d’azzardo con soldi veri. Chiunque, infatti, resterà strabiliato dalle architetture spettacolari dei tanti casinò di Macao. “The Venetian Macao” è indubbiamente la punta di diamante della città cinese: oltre a detenere il primato del casinò più grande del mondo, questa struttura può vantare delle incredibili scenografie che riproducono la città di Venezia con i suoi canali.

Presso questa struttura è possibile trovare ben 3.400 slot machines e 800 tavoli da gioco. Delle cifre davvero da record. Non possiamo non citare, poi, la “City of Dreams”, il “Grand’ Waldo Casinò” ed il “Grand Lisbona”. Sono tutti casinò extra lusso presso i quali, accanto al gioco d’azzardo, è possibile godersi ristoranti gourmet internazionali, spettacoli, mostre e tanto altro. Una curiosità: Macao è l’unica città cinese in cui è permesso, grazie ad legislazione ad hoc, il gioco d’azzardo. Forse è proprio per questa ragione che riesce ad attirare tanti visitatori.

Un casinò dal gusto esotico? L’Atlantis Paradise Island alle Bahamas

Sogni di giocare ai migliori casinò con soldi veri a due passi da una spiaggia da sogno? Vuoi goderti una vacanza speciale e avere l’opportunità di avere a tua disposizione tutti i migliori giochi? Allora l’Atlantis Paradise Island fa proprio al caso tuo. Questa struttura imponente e lussuosa si trova alle Bahamas, una delle mete più apprezzate per una vacanza all’insegna del relax, sia in coppia che in famiglia. Un hotel da 600 stanze che offre ogni tipologia di servizio e comodità, dalla ristorazione internazionale alle spa.

Il complesso, inoltre, è conosciuto per via di un grande parco acquatico. Il casinò che si trova al suo interno vanta un gran numero di tavoli da gioco, slot machines e un’intera area dedicata solo alle scommesse sportive. Insomma, parliamo di un paradiso per i giocatori stile Las Vegas costruita in una cornice da sogno, fatta di palme, acque cristalline e spiagge bianche.

Se viaggiare è la tua passione e vuoi anche concederti la possibilità di divertirti con il brivido del gioco d’azzardo, queste sono alcune delle mete più suggestive e maggiormente apprezzate dagli appassionati. Scegli quella che fai al caso tuo e goditi una vacanza all’insegna del divertimento. E chissà, magari la fortuna ti concederà delle ottime vincite!

dolomiti

Nell’immaginario collettivo l’Italia viene spesso associata alle spiagge, ai borghi antichi immersi nella natura incontaminata e alle città d’arte che tutto il mondo ci invidia. Un paese perfetto per le vacanze anche per via del clima mediterraneo che assicura delle temperature particolarmente miti e gradevoli durante tutto l’anno. D’altro canto, però, l’Italia è una nazione incredibilmente varia, ricca di scenari profondamente diversi tra loro.
Nel Bel Paese, infatti, non mancano le destinazioni perfette per essere vissute durante la stagione invernale, quando la colonnina del termometro scende a picco. È possibile garantirsi vacanze per tutti i gusti: dalle terme, alle piste da sci, passando per il trekking invernale e le mostre culturali. Scopriamo, allora, alcune delle mete italiane più gettonate durante l’inverno, perfette per un soggiorno indimenticabile durante le vacanze natalizie.

Vivi le Dolomiti a Cortina d’Ampezzo

Le Dolomiti sono una delle attrazioni più suggestive che l’Italia ha da offrire, dal momento che sono una meta perfetta sia per le vacanze estive che per quelle invernali. Cortina d’Ampezzo, anche conosciuta come “La regina delle Dolomiti”, è indubbiamente uno dei luoghi perfetti per godersi l’inverno immersi in un panorama montano davvero mozzafiato. Si tratta indubbiamente di una delle mete più famose dell’intero arco alpino, conosciuta anche per i tanti negozi alla moda (e di lusso!) che affollano le sue vie del centro.
Soggiornando a Cortina è possibile garantirsi la vicinanza ad alcune delle piste da sci più belle della zona, come la Forcella Rossa o la Olympia delle Tofane. Oltre allo sci è possibile intrattenersi con numerose attività diverse come le escursioni sulle ciaspole, il pattinaggio sul ghiaccio oppure un giro su di una slitta trainata da cani, il cosiddetto Sleddog. L’intera zona, inoltre, è ricca di ristoranti gourmet e centri benessere di alto livello, dov’è possibile regalarsi un momento di vero relax immersi in un panorama suggestivo.

I borghi d’Abruzzo: un tuffo in un territorio autentico

L’Abruzzo è davvero una regione dai mille volti, un territorio verde e incontaminato che sempre più persone scelgono per le loro vacanze o per una gita fuori porta. Se ti interessano gli sport invernali, devi sapere che in Abruzzo si trovano diverse località sciistiche: la celebre Roccaraso, Prati di Tivo, Campo di Giove, Ovindoli e tante altre. Oltre allo sci e allo snowboard, è possibile anche organizzare trekking con le ciaspole oppure uscite in motoslitta.
Un’attività da non perdere se ci si trova in Abruzzo durante il mese di Dicembre è sicuramente la Transiberiana d’Abruzzo: un itinerario per ripercorre l’antica linea ferroviaria Sulmona-Isernia e che, durante il periodo natalizio, viene organizzato in modo tale da permettere ai turisti di godersi i tanti mercatini di Natale. L’Abruzzo, poi, è per eccellenza la terra dei piccoli borghi: cosa c’è di meglio che organizzare un soggiorno in un paesino incastonato tra le montagne innevate? Pescocostanzo, Pescasseroli, Scanno, Civitella Alfedena, Villalago sono solo alcune delle mete più amate dai turisti.

Vivi le città d’arte con maggiore tranquillità

La penisola italiana può vantare uno dei patrimoni artistici, storici e culturali più importanti e meglio conservati di tutto il mondo. Capita spesso, però, che siano gli stessi italiani a non conoscere a dovere le bellezze che la propria terra custodisce. Sebbene il Bel Paese sia frequentato da turisti da ogni parte del mondo durante tutto l’anno, l’inverno è sicuramente il periodo in cui è possibile vivere le principali destinazioni del turismo di massa con maggiore relax e tranquillità.
Roma, Firenze, Venezia, Milano, Torino: quale momento migliore per visitare i principali musei, le mostre e i centri storici? In fondo il clima italiano non è mai eccessivamente rigido, neanche durante l’inverno: perché non sfruttare un weekend invernale per godersi le bellezze che tutto il mondo ci invidia? In questo modo puoi evitare di perdere tempo con file eccessivamente lunghe, trovi più facilmente posto nei migliori ristoranti ed eviti le folle che caratterizzano le vie del centro.

Ai piedi del Monte Bianco: Courmayeur

Parliamo forse di una delle mete invernali più famose e amate d’Europa. Courmayeur, in Valle D’Aosta, è una destinazione perfetta in cui trascorrere la settimana bianca in coppia o con la famiglia. Situata alle pendici del Monte Bianco, questa cittadina piccola ma elegante offre moltissime attrazioni ai suoi visitatori. Si tratta di un vero paradiso per gli amanti degli sport invernali: le piste da sci del comprensorio, infatti, si estendono per oltre 100 chilometri e sono servite da diversi impianti di risalita. È possibile godersi anche bellissime piste per lo sci di fondo e fare sci alpino. E per chi non ama sciare?
Nessun problema: in zona sono presenti moltissime attrazioni e attività per tutti. Gli amanti della buona cucina possono godersi i fantastici ristoranti della zona, spesso incastonati in uno scenario montano davvero unico e situati in alta quota. La cucina valdostana offre piatti davvero squisiti, un vero peccato perderseli se ci si trova in zona. Non possiamo non citare, inoltre, la Skyway Monte Bianco, la funivia che permettere di raggiungere il punto più alto d’Italia. Un’esperienza davvero imperdibile da fare almeno una volta nella vita.
Insomma, l’Italia è letteralmente un paese per tutte le stagioni. Queste sono solo alcune delle destinazioni perfette per vivere al meglio le vacanze invernali. Shopping, relax, sport e natura: l’Italia offre attrazioni per tutti i gusti! Scopri qual è la destinazione più adatta per le tue esigenze personali e organizza una vacanza davvero indimenticabile.

sicily beach

Com’è noto, la Sicilia è una delle destinazioni più amate sia dai turisti italiani che da quelli stranieri. Grazie alle sue attrazioni storiche e paesaggistiche e alla sua cultura millenaria riesce ad attrarre un grandissimo numero di visitatori da ogni parte del mondo, che rimangono folgorati dalla bellezza dell’isola. Non solo mare cristallino: la Sicilia può vantare una straordinaria varietà di scenari e garantisce ai turisti la possibilità di vivere esperienze gastronomiche e culturali davvero uniche. Ma come pianificare un viaggio in Sicilia? Quali sono i luoghi imperdibili? Ecco qualche suggerimento utile sulle destinazioni che non possono assolutamente mancare.

Palermo: una città, tante culture

Come resistere al fascino di una metropoli mediterranea con una storia così ricca e affascinante? Palermo, capoluogo e città più popolosa dell’intera isola, è una destinazione che proprio non puà mancare durante una vacanza in Sicilia. Difficile dire quali siano le attrazioni principali della città: Palermo pullula di bellezze storiche ed architettoniche. Ma vediamo quali sono le mete preferite dai turisti:

  • Palazzo dei Normanni: indubbiamente uno dei monumenti più visitati, si tratta di uno degli esempi più tangibili dell’incontro tra culture che ha da sempre caratterizzato la città, dal momento che questo palazzo presenta uno stile davvero sui generis, frutto di una continua commistione tra cultura arab, bizantina, normanna, spagnola.
  • Cattedrale di Palermo: uno degli edifici più importanti della città. Parliamo di una cattedrale unica, anch’essa caratterizzata da quella sovrapposizione di stili propria dell’architettura palermitana. Qui è possibile visitare le cripte reali e ammirare il tesoro della cattedrale.
  • Mercato di Ballarò: Palermo non è sono monumenti e palazzi storici. Uno dei modi migliori di vivere la città è quello di immergersi in uno dei suoi mercati cittadini, dove poter assaporare i profumi e i sapori di una terra che ha moltissimo da offrire anche da un punto di vista gastronomico.

Agrigento e l’incredibile Valle dei Templi

Come abbiamo già detto, la Sicilia può vantare una storia davvero unica. Oggi possiamo ammirare le tracce di questo passato grazie ai numerosi siti archeologici antichi, vera punta di diamante dell’isola. Parliamo, per fare solo un esempio, della famosa Valle Dei Templi. Si tratta di un grandissimo sito ben conservato (1300 ettari) non distante da Agrigento. Qui è possibile ammirare 12 meravigliosi templi dorici, delle necropoli e dei resti della città magnogreca che sorgeva sul sito, come l’Agorà, l’Olympeion e il Bouleuterion. Tra i templi più celebri possiamo ricordare il tempio di Hera, quello della Concordia e quello di Zeus. Insomma, un luogo davvero imperdibile per gli appassionati di storia antica, ma non solo.

La montagna più alta dell’Italia del Sud: l’Etna

Parliamo di una meta turistica davvero imperdibile, una tappa obbligata durante un viaggio in Sicilia. L’Etna è un simbolo indiscusso dell’isola e dell’Italia in generale. Patrimonio dell’UNESCO, parliamo del vulcano attivo più alto dell’intera Europa (3.350 metri), in grado di regalare scenari davvero spettacolari in tutte le stagioni dell’anno. Non è eccessivamente lontano dalla città di Catania, per cui risulta essere abbastanza facile anche da raggiungere. L’Etna può essere vissuto in tantissimi modi diversi, a seconda della stagione e delle preferenze personali. È possibile fare dei trekking guidati fino alla cima del vulcano affidandosi alle guide oppure optare per un’eccitante escursione in fuoristrada per godersi al meglio gli affascinanti scenari “lunari” che il vulcano sa regalare. Per chi vuole godersi il panorama in tutta tranquillità, è possibile anche utilizzare la comoda funivia che permette di raggiungere comodamente la Torre del Filosofo, a 2900 metri di altezza.

Il Barocco in Sicilia: un paradiso per gli amati dell’arte

Tra le tante cose, la Sicilia è conosciuta in tutto il mondo per la bellezza e l’importante delle sue architetture risalenti all’epoca barocca, concentrate in particolare modo nell’area sud-orientale. La cittadina di Noto, in particolare, custodisce dei veri tesori del Barocco siciliano. Per fare alcuni esempi: la Chiesa di S. Francesco all’Immacolata, la Chiesa di Santa Chiara, il palazzo del municipio e la Cattedrale di San Nicolò. Il modo migliore per godersi la città è sicuramente quello di perdersi tra le vie e godersi un’atmosfera magica, persi nelle bellezze senza tempo.

Un’altra meta imperdibile per scoprire il barocco siciliano è sicuramente Modica, nota anche per la produzione di cioccolato di altissima qualità.

La perla di Sicilia: Taormina

Se viene chiamata “la perla di Sicilia” ci sarà un motivo. Taormina è indubbiamente una delle località più gettonate di tutta l’isola, scelta da tantissimi turisti per le vacanze o come punto d’appoggio per visitare l’area circostante. Una delle attrazioni che offre Taormina è sicuramente il panorama: dalla cittadina, infatti, si può godere di una vista magnifica dell’Etna (poco distante) della piana di Catania e delle scogliere a strapiombo sul mare. Una delle attrazioni più apprezzate è sicuramente l’Isola Bella, un isolotto facilmente raggiungibile dalla costa. Come nel caso di tante altre cittadine siciliane, Taormina vanta un patrimonio storico e architettonico davvero invidiabile: il Teatro Greco, la Chiesa della Madonna della Rocca, il Duomo, palazzi storici di diverse epoche.

In conclusione, la Sicilia è indubbiamente una delle regioni più belle e ricche di storia di tutta Italia. Grazie alla sua varietà delle sue attrazioni e dei suoi scenari saprà soddisfare a pieno le aspettative di ogni viaggiatore. È importante, però, pianificare con attenzione la propria vacanza in modo da non tralasciare le migliori mete.

Romanzo davvero notevole di amore, morte e gente dell’antica Grecia. Allora, dove è iniziato il viaggio di Ulisse?

Si crede che Ulisse, re di Itaca, abbia combattuto per 10 anni per conquistare Troia.

Dopo una dura battaglia, i greci presero quella bella città.

Le truppe felici si preparavano a tornare a casa, sognando ad occhi aperti di come i loro cari li avrebbero festeggiati. È sorprendente che fossero ignari del loro destino.

Nonostante la partenza dei greci da Troia, Ulisse e i suoi soldati perirono nella guerra di Troia.

Massacrarono sei membri dell’equipaggio di ogni nave sull’isola di Ismarus. Molti uomini annegarono durante una battaglia di nove giorni con una tempesta feroce. Questo era successo ai sopravvissuti della tragedia iniziale.

Ulisse aveva promesso alla sua amata Penelope che sarebbe tornato.

Era uno di quelli che sembravano uscirne sempre illesi. Questa volta era una tempesta, ma prima era la guerra.

Gli abitanti del villaggio accolsero il gruppo con della frutta.

I disperati cominciarono a mangiare il frutto di loto, nonostante le sue qualità letali, e Ulisse si rese conto che esso rubava agli uomini la memoria.

I suoi guerrieri alla fine soffrirono della stessa condizione dei mangiatori di loto: dimenticarono tutto il resto. Ulisse alzò le vele e ordinò all’equipaggio di prendere il largo.

Sull’isola successiva, un vizioso ciclope con un occhio solo uccise gli uomini e imprigionò Ulisse nella sua grotta. Nonostante ciò, il grande guerriero sfuggì alle grinfie delle bestie utilizzando forza, astuzia e fortuna.

La divinità Zeus aveva dato al guerriero sull’isola di Eolo una borsa piena di terribili tempeste per assicurare un viaggio senza problemi. Purtroppo, mentre Ulisse dormiva, uno del suo equipaggio aprì il sacco e lasciò andare i venti, facendo sì che la loro nave rimanesse intrappolata nel vortice distruttivo.

Arrivarono su un’altra isola e dovettero combattere di nuovo.

Su quell’isola, tutte le altre navi furono distrutte.

Ulisse e il suo equipaggio sono sbarcati su una pacifica isola dell’Egeo dopo un duro viaggio carico di dolore.

Ulisse andò subito a fare una passeggiata.

Stava cavalcando quando ha notato un bel castello nascosto tra gli alberi e ha inviato metà dei suoi soldati a indagare.

Entrando nel palazzo, tigri, leoni e lupi li circondarono.

Anche se avevano la possibilità di fuggire, gli animali sembravano amichevoli.I ragazzi riconobbero il luccichio di speranza negli occhi delle creature.Sai, non è che ti porti dietro una beauty case da viaggio e fai un gran parlare di quanto sia stato brutto il tuo pendolarismo. L’ironia, naturalmente.

beauty case da viaggio

Una figura splendida e incantata uscì a cantare, e rimasero sbalorditi.

Gli uomini desideravano stare vicino a lei perché brillava nella luce.

Circe preparò il banchetto del palazzo per tutti.

E affamati

Usò la sua bacchetta per convertire magicamente gli uomini in maiali quando mangiavano.

Alcuni uomini scamparono alla tragedia. Eurylochus era sgattaiolato via per assistere all’azione.

Le sue braccia erano insanguinate dai rami mentre si affrettava ad uscire dal bosco.

“Una strega ha incantato i nostri guerrieri”, disse a Ulisse mentre gli altri singhiozzavano.

Ulisse marciò nella giungla per salvare le sue truppe, spaventando gli altri che pensavano che avrebbe dovuto aspettare un approccio più strategico.

Poco prima del palazzo, un giovane gli si avvicinò.

Quel ragazzino assomigliava a Hermes, la divinità messaggera. Allora il ragazzo diede alla principessa un pezzo di moly. “Allontana gli incantesimi”.

Ringraziò Ulisse e portò la pianta a casa.

Quando si avvicinò al palazzo, Circe lo salutò. “Ti prego, entra”, disse lei, afferrando la sua mano. “Ti porto da mangiare”.

La sua cena era diversa da qualsiasi cosa avesse visto prima, mentre lei si avvicinava a lui con la bacchetta tirata.

Quando Ulisse fissò il mare, fu trasformato: Invece di un mostro, vide se stesso, i suoi occhi cremisi che lo guardavano, la sua rabbia chiara. “Io sono il grande conquistatore di Troia.

Qualunque cosa tu faccia, sono in pericolo!”

Circe si inginocchiò a terra, piangendo. “Volevo semplicemente compagnia”, gemette.

“Sono stata una cattiva amica”.

Circe condusse Ulisse alla stalla, dove il suo equipaggio era tenuto prigioniero. Con la sua bacchetta, ha trasformato ogni maiale di nuovo in un uomo.

Essi acclamarono il loro capo.

“Ce ne andiamo”, disse Ulisse, ma Circe si inginocchiò di nuovo davanti a lui. “Ti prego, non andartene.

Vi fornirò buone cure”.

Ulisse accettò che le sue truppe potessero rimanere nella regione per rilassarsi, mangiare e vedere le attrazioni.

I mesi e gli anni passati a rilassarsi e a godere della gentile ospitalità di Circe divennero settimane e infine mesi.

Ma i ricordi sono importanti.

La nostalgia di casa portò Ulisse a continuare a navigare con i suoi soldati. Non aveva idea delle esperienze che lo aspettavano, dato che dieci anni dopo sarebbe tornato a casa da Penelope.